Alcuni semplici trucchi per insonorizzare una stanza

Trucchi per insonorizzare una stanza

Quante volte ti sarà capitato di ascoltare i rumori dei vicini di casa muoversi per il loro appartamento in piena notte con tacchi o peggio con musica ad alto volume, penso a tutti almeno una volta.

Ecco perché insonorizzare una stanza diventa utile quando i rumori non dipendono dai conquilini della nostra abitazione ma, specialmente se viviamo in un condominio, da vicini di casa con poco senso pratico e civico del vivere comune.

Ma c’è di peggio, abitare ad esempio nei pressi di una stazione, di un aeroporto o di uno stadio può diventare un vero incubo, in particolar modo se hai bisogno di riposo dopo una giornata di lavoro stressante o se devi montare per il turno la mattina presto.

Ringraziando il cielo, non importa dove vivi o in che condizioni economiche sei, insonorizzare una stanza o un appartemento è possibile, l’isolamente acustico molte volte può essere fatto semplicemente compiendo delle scelte sagge e ponderate.

Chiudere gli spazi d’aria vuoti

Se ascolti la maggior parte delle conversazioni pronunciate nel corridoio dell’edificio, semplicemente stando a casa seduto in una stanza vicina, esiste la possibilità che intorno alla tua porta d’ingresso siano presenti un bel numero di vuoti d’aria da colmare. E’ importante andare a interporre questi spazi in modo tale che il “chiacchiericcio” non passi dalle nostre porte bensì si mantenga ben distante. Il suono sfrutta l’aria come mezzo per propagarsi, dunque essendoci uno spazio il suono lo sfrutta per inserirsi in mezzo.

Se hai un grande spazio sotto la porta dell’appartamento, aggiungi una guarnizione che vada a tappare questi spazi d’aria, insonorizzando l’ambiente adiacente all’ingresso. Utilizzare una guarnizione spazzata (che puoi trovare in qualsiasi centro commerciale) con una spessa striscia di gomma che agisca da sigillo contro la soglia della porta.

Oltre a tutto questo, andrai anche a proteggere da polvere,correnti d’aria, possibilità che si intrufolino insetti ma anche infine dal rumore stesso.

Esistono delle schiume anti-sporco che ti aiuteranno a far collimare la parte gommosa della spazzola con il resto del battiscopa, in questo modo non ci saranno spazi d’aria affinché il suono si propaghi.

Tende o cortinaggi per le porte

Un altro efficace modo per insonorizzare la tua stanza è quello di inserire delle tende o dei fantasiosi cortinaggi per creare un ulteriore strato di isolamento tra la porta e le tue stanze.

Io ti consiglio di utilizzare dei tendaggi scuri, pesanti e ben imbottiti in modo tale da accentuare in maniera più decisa l’insonorizzazione tra gli spazi interni della tua casa e il corridoio esterno dell’appartemento/condominio.

Paraspifferi per la camera da letto

Quando hai bisogno di un sonno riparatore e ristoratore è fondamentale mantenere il volume che proviene dall’esterno della stanza basso o nulla.

Puoi utilizzare un paraspifferi, che può essere realizzato in sottile gommatura rigida o anche con una stoffa, per riempire lo spazio al di sotto della porta, in modo da ridurre l’aria e lo spazio che potrebbe essere veicolata attraverso rumori e suoni indisturbati.

Le versioni più economiche solitamente, si fissano alle porte attraverso un elastico e non necessitano di manutenzione o di essere raddrizzate, dunque sono il giusto compromesso tra funzionalità e praticità.

Eliminare l’eventuale rumore riflesso

Il rumore non è unicamente percepito in maniera diretta, ma anche per vie riflesse, ciò significa che non dobbiamo solamente preoccuparci delle fonti di rumore dirette ma anche eventuali riflessi.

Questi riflessi rumorosi si diffondono solitamente su superfici dure, come possono essere i muri, i pavimenti ma anche i soffitti stessi, andando ad aumentare notevolemente il rumore diffuso nella stanza.

Bisogna coprire i muri o i soffitti stessi con qualcosa di morbido, che faccia letteralmente e fisicamente “rimbalzare” il suono, anche i suoni più fastidiosi come quelli di una lavatrice in azione o un aspirapolvere alla massima potenza.

Un tappetino in lana o moquette sul soffitto e dei tappetini realizzati in tessuto di gomma, posti sulle pareti attenuano ed assorbono non solo il rumore molesto proveniente dall’interno della stanza stessa ma anche eventuali sottofondi rumorosi esterni: in questo modo avrai insonorizzato la tua stanza anche da rumori riflessi.