Dimensionamento del condizionatore

Dimensionamento del condizionatore

I condizionatori d’aria sono fondamentali in estate per combattere il caldo. E’ però essenziale scegliere la potenza del sistema di climatizzazione che andremo ad installare.
Il tuo futuro condizionatore d’aria deve essere perfettamente adatto all’uso previsto e alle tue esigenze di condizionamento e, perchè no, riscaldamento.

La scelta di un climatizzatore con un consumo di energia troppo basso ti incoraggerà a gestirlo alla massima potenza, sotto sforzo, ciò comporterà un consumo eccessivo di elettricità e quindi un dispendio energetico superiore alle previsioni e un rapido deterioramento del motore del condizionatore d’aria a causa del surriscaldamento.

Al contrario, optare per un sistema troppo potente porterà a qualche disagio quotidiano e al deterioramento del motore del dispositivo. Inoltre, più un modello è potente, più costoso è l’acquisto ed è una spesa a cui pensare.

Il dimensionamento del condizionatore

La potenza del condizionatore è espressa in BTU. Solitamente i modelli per la casa, a muro, sono da 9000 e 12000 BTU.

Si noti che la potenza del dispositivo richiesto dipende dalla superficie, dal volume, dalla configurazione dei locali, dalle condizioni generali dell’edificio .

1 BTU = 1055 joule = 252 calorie.

Per ottenere la potenza energetica in BTU, è necessario valutare il volume della stanza (superficie in m² x altezza sotto il soffitto) in m3, moltiplicarlo per 100 e aggiungere 1000 per ogni parete di vetro.

Per convertirlo in chilowatt all’ora (kW / h) , un’unità che si trova sull’etichetta energetica dei condizionatori mobili e fissi in Francia, il calcolo è il seguente: dividere il totale in BTU per 3415.

Esempio di calcolo della potenza del sistema di climatizzazione reversibile
Per una stanza di 30m² con un’altezza del soffitto di 2,5 me dotata di 2 finestre, ecco i calcoli:

((30 x 2,5) x 100) + 2000 = 9500 BTU In kW: 9500/3415 = 2,78 kW / h.

Naturalmente, il calcolo sarà perfezionato in base al numero di occupanti e dispositivi che producono eventuale calore nell’ ambiente.

Possiamo stabilire che:

  • condizionatore da 9000 BTU è sufficiente fino a 25 mq
  • condizionatore da 12000 BTU è sufficiente fino a 40 mq

I diversi tipi e modelli di condizionatori

La scelta di un condizionatore d’aria rispetto a un altro si basa sulla potenza, che determinerà il tipo e il modello necessari, ma anche in base alla sua classe energetica , al livello di rumore e ai sistemi di filtraggio dell’aria , tra cui è dotato (riduzione dei cattivi odori, miglioramento della qualità dell’aria).

Come promemoria, un condizionatore d’aria  funziona estraendo calore dall’interno verso l’esterno in estate e viceversa in inverno, grazie alle proprietà termiche del suo refrigerante contenuto nel circuito di refrigerazione, per sfruttare l’aria ambiente stabile. , qualunque sia la temperatura esterna e senza consumo eccessivo di elettricità.

La prima distinzione da fare è per i condizionatori fisso a muro e portatili.

I climatizzatori portatili non hanno bisogno di installazione, non si deve appendere quel brutto motore esternamente. Sono però molto meno efficienti e dobbiamo comunque collegare il tubo flessibile all’ esterno per espellere l’aria calda.

Ci sono anche i sistemi di climatizzazione con aria canalizzata. L’aria condizionata a soffitto è un sistema diviso , discreto ed efficiente, compatto, perché nascosto in falsi soffitti o nel controsoffitto.

In una versione reversibile per produrre calore anche in inverno, questo tipo di aria condizionata che offre un grande comfort è particolarmente adatto per grandi aree professionali (almeno 500 m²), ma è adatto anche per alloggi privati .

Con un’unità esterna (installata sul tetto, contro la parete esterna dell’edificio, su un balcone o una terrazza) contenente il motore del dispositivo (compressore e condensatore), collegata all’unità interna (il diffusore) da condotti con circolazione di refrigerante, il condizionatore a cassetta e il condizionamento dell’aria del condotto sono costituiti da una rete di condotti di rame isolati per la distribuzione dell’aria in tutti i locali interessati attraverso le prese d’aria.

Non sottovalutare la manutenzione. Se non sai come pulire un condizionatore d’aria, non perderti il nostro approfondimento.